LA SCUOLA

CHI SIAMO E IN COSA CREDIAMO 

La Scuola di Musica Città di Novate ha da sempre un unico obiettivo: diffondere
la cultura musicale, in tutte le sue forme, e farla diventare un valore quotidiano
condiviso per sviluppare una passione che duri nel tempo e possa trasformarsi
anche in una professione.

Nata nel 1997, grazie all’aggiudicazione del bando pubblico indetto dal Comune di Novate Milanese, dal 2011 ha ottenuto la Gestione dell’attività di Formazione
le Istruzione sul Territorio  attraverso una scuola di musica cittadina: la Scuola di Musica Città di Novate che collabora inoltre con diverse associazioni culturali
ed enti pubblici.

La Scuola oggi conta circa 400 studenti e 35 docenti qualificati, che operano nelle classi di strumento professionale e amatoriale, canto, musica d’insieme, coro, formazione musicale di base, teoria e solfeggio, armonia e composizione, musical e tanti laboratori. Collabora con diversi Istituti di Milano e provincia
per la formazione musicale di base nelle scuole d’infanzia e nelle scuole primarie.

Alla Scuola di Musica Città di Novate la formazione amatoriale o professionale viene affiancata da molte attività complementari e integrative allo studio,
che diventano spesso momenti di aggregazione per i giovani e gli adulti e creano una rete di scambio con altre scuole e realtà musicali: utilizzo degli spazi scolastici
al di fuori delle ore di lezione per suonare o studiare insieme, disponibilità gratuita della Sala Prove negli orari di apertura della scuola, eventi dedicati,
workshop e rassegne con artisti di fama nazionale e internazionale.

Passione, professionalità, divertimento, collaborazione e spirito di squadra: ecco gli elementi che, da oltre 16 anni, uniscono in un unico filo rosso il lavoro
quotidiano della Scuola di Musica Città di Novate.

LA STORIA

TAPPE PRINCIPALI

Ripercorriamo insieme le tappe più importanti della nostra storia.

1997

Dall’incontro di alcuni musicisti novatesi, nasce l’Associazione Imparal’arte. Obiettivo: promuovere la cultura musicale attraverso l’istituzione di alcuni corsi di strumento
e la promozione di concerti classici, jazz e di altri generi musicali.

1999

L’associazione organizza, nel tempo, a partire da quest’anno, alcune rassegne concertistiche presso la Sala Teatro Testori e presso le ville o i cortili di alcuni palazzi
di Novate (4 volte musicaMusica nei cortiliAspettando capodannoJazz in Villa Venino) dando inizio a manifestazioni che si sono evolute modificate nel tempo
ma che fanno parte della tradizione novatese.

2001

Nasce Coroseduto, la formazione musicale che, con il suo repertorio gospel reinterpretato, ha partecipato a diverse rassegne internazionali, tra cui l’Alta Pusteria International Choir Festival 2010 e, più recentemente, il 18° Festival Corale Internazionale della Provenza, in Francia. Coroseduto, diretto da Paola Bertassi,
è composto da circa 40 elementi ed è guidato dalla voce solista di Daniela Mastropietro.

2003

L’associazione promuove corsi di musica d’insieme e avviamento all’orchestra per giovani studenti: nascono i Concertanti, che parteciperanno negli anni
a diverse rassegne musicali. Organizza inoltre, in collaborazione con il Teatro Smeraldo di Milano, la rassegna “Ragazzi in scena” (seguirà “In orchestra con noi”)
alla quale partecipano diverse orchestre italiane giovanili.

Imparl'arte apre le porte agli studenti dei primi corsi del Conservatorio di Milano: nasce l’esperienza estiva “7 note e 4 passi”, corso di avviamento all’orchestra
classica con un’apertura anche ad altri generi musicali .

2004

L’attività dell’Associazione si sviluppa e Paola Bertassi pubblica alcuni testi didattici – tuttora in distribuzione - con la casa editrice musicale Curci, con la quale
continua a collaborare.

2005

La didattica dell’Associazione viene riconosciuta dall’Amministrazione Comunale di Novate, che decide di dare un nome all’attività:
nasce la Scuola di Musica Città di Novate.

2006

La Scuola di Musica Città di Novate entra a far parte dell’associazione ASSMU (associazione delle scuole di musica della Lombardia);
Paola Bertassi viene eletta a pieni voti nel Direttivo.

2007

Nasce il Coro di Monelli, che partecipa a un importante progetto promosso dall’Assessorato alla cultura di Milano: il recupero del dialetto milanese attraverso
un progetto discografico realizzato insieme al gruppo dialettale milanese “I Cantamilano”. Per il Coro dei Monelli è solo l’inizio…

2008

Il Coro dei Monelli partecipa all’Ambrogino d’Oro, esperienza che si ripete anche l’anno successivo. I giovani coristi vanno dai 6 ai 13 anni. Nello stesso anno,
inizia la collaborazione con l’Associazione Amici della Musica e dello Spettacolo di Milano grazie alla quale alcune allieve della classe di canto realizzano
spettacoli di canzoni autorizzati della Walt Disney.

2009

La Scuola di Musica allarga la rete di relazioni e grazie ad alcuni docenti intraprendenti comincia a promuovere una serie di incontri con artisti di livello internazionale.
I ragazzi hanno la fortuna di incontrare e suonare insieme a Eric McFadden, Tori Sparks, Danny Lippit, ascoltare Manuel Frattini, Mary Setrakian e altri eccellenti artisti.
Nasce la rassegna NOVATE ROCK (inizialmente chiamata “nonsolorock”).

2010

Sotto la guida di Alfonso Lambo, insegnante di canto, i giovani protagonisti del laboratorio di musical mettono in scena il primo “vero” spettacolo: 
We can Rock U, tributo ai Queen. Il successo dello show decreta l’inizio di un percorso di crescita. Prima tappa: la nascita di un Corso di Musical
strutturato nell’offerta formativa della Scuola.

2011

Nasce il Comitato Studentesco per la promozione e l’organizzazione di iniziative a favore di altri studenti della Scuola ma anche della cittadinanza novatese.

2012

Nasce il progetto pilota Giocaband per giovani Band. Il progetto, coadiuvato dalla pubblicazione del libro di Marco Bazzi “Il senso della band” ad aprile 2013
(l’ultimo capitolo riguarda la didattica per le Band della Scuola di Musica città di Novate), vuole accompagnare l’educazione musicale partendo dal concetto
di gruppo/band/insieme senza trascurare la preparazione individuale, a partire dai bambini. Obiettivo: la crescita personale in funzione alla crescita del gruppo (band).

2013

I ragazzi del corso di musical portano in scena un primo musical inedito "KASIA (Viva La Vida)" scritto da Alfonso Lambo che tocca nel profondo tematiche di rilevanza sociale come l’abuso di stupefacenti, la malattia e la complicata, seppur comune, visione dell’amore e della sessualità.

2014

Viene portato in scena "LOL - voglia di Natale" un musical a sfondo natalizio, ideato da Davide Marchi. Lo spettacolo è stato interamente scritto, realizzato e diretto dagli studenti, con lo scopo di auto-finanziare i progetti e le strumentazioni utili alla scuola.

2015

Per la prima volta i ragazzi del corso di musical sono protagonisti di un musical completamente idedito: "Il primo AGOSTO" scritto e diretto da Alfonso Lambo con le musiche di Davide Marchi. In questo contesto nasce ufficialmente la Freak Musical Company: una compagnia di musical composta da giovani talenti che sono in continua crescita in campo artistico, creativo e tecnico.

2016

Paola Bertassi presenta il nuovo testo "PERCHE' CI VUOLE ORECCHIO" pubblicato insieme a Matteo Pittino da ed. CURCI - MILANO.
Esce il primo CD della  Freak Musical Company "IL PRIMO AGOSTO" realizzato in collaborazione con le voci più note del panorama del musical italiano: Manuel Frattini, Silvia Di Stefano, Andrea Verzicco, Tiziana Lambo, Giada D'Auria, Marta Belloni e Lucia Blanco. Musiche di Davide Marchi, liriche di Alfonso Lambo (coordinatore, autore e regista della FREAK MUSICAL COMPANY).
Molte le manifestazioni che hanno visto protagonisti i gruppi e gli ensemble emergenti della scuola di musica:  ANDATECI PIANO, MUSICA DA SALOTTO (in collaborazione con il Centro Soci Coop di Novate Milanese), NOVATE ROCK, LA MUSICA? UN CLASSICO! (in collaborazione con l'amministrazione comunale), e la prima stagione della FREAK MUSICAL COMPANY nello "SPAZIO FREAK" della scuola di musica.
Nell'estate la scuola è stata completamente rinnovata grazie all'impegno di alcuni studenti e docenti volontari della scuola di musica e al contributo dell'amministrazione comunale per la ristrutturazione di alcuni ambienti scolastici